Force Fin… che strane pinne!

Force Fin… che strane pinne!

0

bohh!!…..che strane pinne!!Pinne Force Fin Pro Nere Foto 2

QUALCHE CONSIGLIO PER CAPIRLE E PROVARLE:

 

La bellezza delle FORCE FIN è che non le “senti”lavorare.

Le FORCE FIN lavorano per te dandoti una propulsione entusiasmante… non sarai tu a dover lavorare per loro!! Quindi dovrai concentrarti unicamente su come ti stai muovendo, non su come stanno e reagiscono le tue gambe e i tuoi muscoli.

DUE SONO LE DOMANDE OBBLIGATORIE RIGUARDO LE FORCE FIN

1) COME “SI SENTONO” LE FORCE FIN, RISPETTO ALLE PINNE FIN’ORA USATE?
La risposta è: semplicemente non si sentono! la pinneggiata semplice e leggera fa si che tu non senta minimamente l’affaticamento, anche dopo una intera giornata di immersioni.

2) QUANTO VELOCE SI RIESCE A PINNEGGIARE?… IN QUANTO TEMPO SI FA “UNA VASCA”?
Le FORCE FIN sono fatte per ottimizzare il tempo di immersione su distanze che sono ben maggiori di una piscina. Prova ne sia che il record mondiale della maggior distanza percorsa in 24 ore (oltre 69 km) è stato fatto con le FORCE FIN PRO e la velocità media è stata di 2889 mt/hr. Per poter realmente capire ed apprezzare le FORCE FIN devi utilizzarle per almeno 5 o 6 volte. Tuttavia alcuni semplici esercizi (anche in piscina) possono essere di aiutoper abituarsi ad acclimatarsi alla diversa pinneggiata (più isotonica che isometrica) e alla sensazione sconcertante di avanzare senza fatica.

UNA NOTA IMPORTANTE RIGUARDO IL MODO CORRETTO DI CALZATA:

Le FORCE FIN devono calzare comode fin sopra il collo del piede e sotto al tallone
L’avanpiede (tutte le dita) devono sporgere completamente dalla scarpetta, in modo che la pala si pieghi al di sotto del collo. Solo una corretta calzata consente di utilizzare appieno il muscolo più potente della gamba: il quadricipite femorale!

PROVE CONSIGLIATE:

a) pinneggia per un paio di vasche sul dorso: noterai, oltre la velocità riferita ai bordi, anche il prepotente ribollire dell’acqua circa per un metro oltre i tuoi piedi.
In questo modo avrai la netta sensazione di come le FORCE FIN ti spingano.
ATTENZIONE: SE FAI QUESTA PROVA IN PISCINA, PROTEGGITI LA TESTA CON LE MANI… PROBABILMENTE ANDRAI PIU’ VELOCE DI QUANTO TU POSSA PENSARE.
b) adesso ruota e pinneggia a faccia in giù, con o senza attrezzatura, mantenendo le pinne ben immerse nell’acqua. Ricordati di utilizzare una pinneggiata fluida e semplice (tipo crawl), mantenendo una forbice, tra le due pinne, di circa 50-60 cm. Se sei abituato ad altri tipi di pinne, la sensazione sarà decisamente strana…. ma l’avanzamento sarà deciso.
c) prova adesso ad indossare in un piede una FORCE FIN , nell’altro una qualunque pinna; pinneggia per qualche minuto, magari appoggiato al bordo della piscina, capirai quanto di più si stanca la gamba senza FORCE FIN !!!

DETTO QUESTO, SE AVRAI LA PAZIENZA DI USARLE PER QUALCHE VOLTA ANCORA, NOI SIAMO RAGIONEVOLMENTE CONVINTI CHE NON TORNERAI AD ALTRE PINNE PER TUTTA LA TUA VITA.. E NON SOFFRIRAI MAI PIU’ DI CRAMPI.
LE FORCE FIN TI CATAPULTANO ATTRAVERSO L’ACQUA, FACENDO RIPOSARE I TUOI MUSCOLI!!!
Seguici e clicca